Passaparola

“Oggi il passaparola è sempre più digitale, vive nei blog, nei social network che, a ben vedere altro non sono che piazze virtuali. Le conversazioni si moltiplicano e diventano globali e le aziende cominciano a capire che restare escluse dal dialogo significa perdere l’occasione di stabilire un rapporto diretto con il consumatore ogni giorno più sfuggente.”(Diego Masi)

Per il marketing dei prodotti e dei servizi diventa fondamentale capire come trasformare un brand in lovemark. Il consumatore post moderno è diventato più scaltro, esigente e selettivo, competente , proattivo e tendenzialmente infedele alla marca. La resistenza al marketing è il semplice desiderio di partecipare, di essere considerati e curati senza far perdere tempo. Una nuova sintesi si impone nel linguaggio delle imprese e delle organizzazioni e negli strumenti che vengono usati.

Da una comunicazione one to many siamo passati ad una comunicazione one to one  per evolvere verso la comunicazione many to many. Il 42% dei ragazzi invia da 10 a 19 al giorno sms  40% da 1 a 9. Il 90% delle persone leggono i blog senza tuttavia partecipare attivamente agli scambi, ma ne vengono influenzati

(e sono dati di 3 anni fa!).

By | 2016-12-23T10:54:05+00:00 25 giugno 2016|Sentiment Analysis|