RE, PROFETI E ALGORITMI

Big data a servizio della comunicazione d‘impresa

In occasione del Coffee Tech del 2 febbraio, abbiamo presentato Monitoring Emotion, una piattaforma di analisi semantica del web, dei social network e della press (carta stampata, radio e tv digitalizzate) in grado di isolare i contenuti effettivamente importanti, permettendo di focalizzare la propria attenzione ed il proprio tempo sull’analisi di ciò che interessa.

Oggi, più della metà della popolazione mondiale è connessa a internet e oltre 3 miliardi di noi sono attivi sui social. Si calcola che nel 2017 ogni 60 secondi siano stati emessi 456.000 nuovi tweet e pubblicati 46.640 nuovi post su Instagram. In Italia, 43 milioni di persone sono connesse a internet e 34 sono attive sui social (fonti: Wearesocial.org e Domo: data never sleeps).

E’ evidente che negli ultimi anni sono radicalmente cambiati sia il nostro modo di fruire delle informazioni, sia il nostro modo di esprimere ed emettere contenuti, opinioni ed emozioni. In mezzo a questa enorme mole di dati, diventa sempre più rilevante per le imprese, gli enti e le organizzazioni in genere riuscire ad individuare e distillare quelli davvero utili e, in base a questi, costruire le proprie strategie di marketing e comunicazione.

Da qui il titolo “Re, Profeti e Algoritmi”: il “re” per indicare chi governa e gestisce, il “profeta” a sottolineare l’importanza di avere vicino qualcuno in grado di proporre una propria visione di futuro, l’”algoritmo” perché – in un contesto ad alta concentrazione e produzione di dati – un apporto tecnico avanzato ci consente di “ridurre il rumore di fondo” e di concentrare la nostra attenzione sui fattori davvero rilevanti.

Le informazioni vengono sintetizzate attraverso il motore semantico e rese disponibili tramite grafici e sintesi di facile lettura. Attraverso l’analisi di buzz, sentiment, topics, livelli di engagement possiamo monitorare dati e notizie su prodotti, servizi e argomenti di interesse aziendale. Riusciamo ad individuare influencer e principali interlocutori su tutte le tipologie di fonti, conoscere best practice, realizzare attività di brand reputation e brand competition, misurare le performance di marketing e comunicazione – proprie e dei propri competitor. “Ascolto” e monitoraggio sono le basi di partenza per la costruzione di strategie per aggredire nuovi mercati, consolidare il business e scoprire nuove opportunità, per realizzare azioni di bench marking, PR e digital PR, e anche per gestire eventuali casi di crisi nella comunicazione.

La piattaforma opera in 67 lingue, su 50 milioni di fonti social e più di 500.000 siti di informazione, oltre alle informazioni provenienti dalla carta stampata, radio e tv digitalizzate. I dati – aggiornati in tempo reale – possono essere visualizzati per approfondite ricerche o per veloci check, in modalità aggregata, e anche nel dettaglio risalendo alla singola «unità di informazione» (articoli, post, tweet, etc.). Vengono fornite serie storiche e monitorati data trend e andamenti di medio-lungo periodo.

Sviluppato con tecnologia web-based, il sistema può essere utilizzato da qualunque dispositivo tramite browser. Può essere integrato con sistemi di CRM e di CMS, affiancare e potenziare i sistemi aziendali di gestione e di analisi dati già presenti. Grazie ad un set completo di API, può dare vita ad applicativi dedicati e personalizzati.

Monitoring Emotion è una soluzione nata dalla collaborazione tra Words, che dal 1989 si occupa marketing e comunicazione strategica, e Maps Group, dal 2002 software solution provider, specializzata nello sviluppo di tecnologie nella estrazione della conoscenza strutturata da dati disaggregati.

 

Questo articolo è uscito sulla rivista Genova Impresa n°1/2018

By |2018-02-27T10:30:45+00:0027 febbraio 2018|Sentiment Analysis|