CRONACA DI UNA SCONFITTA ANNUNCIATA

Elezioni amministrative e ballottaggio Bucci-Crivello a Genova A Genova Marco Bucci ha vinto perché ha saputo intercettare e comunicare la voglia di cambiamento dei genovesi. Fra le ragioni della sconfitta c’è la sottovalutazione di un contenuto più considerato come strumento tecnico-professionale che come valore politico e sociale: la comunicazione. Così accade che vengano messi al [...]

By | 2017-06-26T17:14:45+00:00 26 giugno 2017|Comunicazione|

L’importanza di evitare le incomprensioni

La scala d’inferenza di Chris Argyris sottolinea che i fatti e la realtà sono uguali per tutti, ma ognuno seleziona e dà significati diversi in base alle proprie esperienze, ai propri interessi e al proprio livello culturale. In base ai significati che diamo si formano ipotesi e si traggono conclusioni e sono queste che diventano [...]

By | 2017-05-29T10:15:51+00:00 15 febbraio 2017|Comunicazione|

Dart Fener esiste e sa comunicare

Sui social si comunica per quattro ragioni: farsi notare, farsi amare, aggredire e depistare. I contenuti aggressivi o con intenti di depistaggio, più degli altri, sono voluti e studiati per diventare il più possibile virali e venire ripresi più o meno consapevolmente o correttamente da chi vuol farsi notare, da chi è in cerca di [...]

By | 2017-02-27T16:35:34+00:00 21 dicembre 2016|Comunicazione|

I grilletti comunicativi

Si ha successo quando si riescono a trovare i grilletti comunicativi, vale a dire quei meccanismi apparentemente minori di marketing e comunicazione, che tuttavia quando vengono attivati riescono a far partire un intero sistema emotivo ed esperienziale. Il Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio, durante il quale cento persone provenienti da ogni parte del mondo [...]

By | 2016-12-22T10:40:05+00:00 21 dicembre 2016|Comunicazione|

Linguaggio attraverso i memi

Cosa rende culturalmente omogeneo un gruppo vasto di persone, come gli abitanti di una città, la popolazione di una regione o di un intero paese? Viene spontaneo pensare che un italiano medio sia diverso da un tipico inglese o da un francese o da un tedesco. Moltissime barzellette si alimentano di questi cliché. Insomma, perché [...]

By | 2016-12-22T17:09:05+00:00 1 ottobre 2016|Comunicazione|

Linguaggio macchina

Quando i computer cominciarono a diffondersi , una ventina di anni fa, gli insegnanti cercavano di spiegarne il funzionamento partendo dal linguaggio binario, conosciuto anche come “linguaggio macchina”. Chi ha più di cinquanta sa di cosa sto parlando: due soli simboli, detti “bit”, uno e zero, combinati tra loro, fornivano tutte le istruzioni necessarie per [...]

By | 2016-12-23T10:33:30+00:00 5 agosto 2016|Comunicazione|

Governare le relazioni

Il mondo delle Relazioni Pubbliche è completamente cambiato in questi ultimi anni, in sintonia con le maggiori necessità-difficoltà di dialogo e comunicazione delle aziende e delle organizzazioni piccole e grandi,  private e pubbliche e con la diffusione dei nuovi mezzi di comunicazione e della Rete. Si calcola che in Italia lavorino nelle RP più di [...]

By | 2016-12-23T10:34:25+00:00 13 giugno 2016|Comunicazione|

Lobby e rating

Il rating è una procedura di partecipazione alla politica del territorio che combatte l’autoreferenzialità e la paralisi decisionale della politica peggiore. Sotto elezioni, in forma maggiore o minore, con più o con meno onestà intellettuale, siamo abituati a promesse vuote, a bilanci privi di numeri, ad argomentazioni senza sbocco. I programmi in particolare sono, quasi [...]

By | 2016-12-23T10:36:57+00:00 14 marzo 2016|Comunicazione|

Furbi e fessi

L’intelligenza è il metro con cui la società occidentale valuta le persone, e il sistema meritocratico nel quale confidiamo si è dato un gran daffare per misurarla. La tentazione che le differenze fossero spiegabili attraverso la genetica è durata molto: si è partiti dalla forma del cranio a fine ‘800, per arrivare al Quoziente Intellettivo [...]

By | 2016-12-23T10:37:52+00:00 1 febbraio 2016|Comunicazione|